Home Blog - InfoNews Droni e Termografia – Teledyne acquista FLIR

Droni e Termografia – Teledyne acquista FLIR

by Fabio Affortunato
198 views
Tempo di lettura: 3 minuti


Teledyne colosso della digital imaging ha acquisto FLIR, il leader mondiale dei sistemi a infrarossi e termocamere per un cifra di 8 Mld di USD.

Può sembrare solo una notizia di business interessante per il Nyse e il Nasdaq, ma rappresenta invece un enorme balzo in avanti per la termografia con droni, il rescue etc.

Teledyne e FLIR – Chi sono?

Teledyne

Teledyne Technologies, è una società americana fondata nel 1960, con un fatturato stimato di 3 mld USD, che opera nel campo aerospaziale, digital imaging, strumentazione e ingegneria dei sistemi. Seppur operante nel campo dell’infrarosso, con produzione di termocamere e sistemi di screening, Teledyne non ha certo il background, la reputazione e soprattutto il mercato di FLIR, vero leader mondiale nel campo dei sistemi a infrarossi civili e militari.

FLIR

FLIR, come già detto è il leader mondiale di sistemi di rilevamento a infrarosso, utilizzati in campo militare, civile e industriale. Le termocamere FLIR rappresentano l’eccellenza per l’analisi termografica, in quanto altamente affidabili, supportate da un potente software per l’elaborazione dei termogrammi acquisisti (FLIR Tools e FLIR Tools +), e ricche di un ecosistema di sensori e strumenti per l’esecuzione diagnostica completa.

Non solo, le termocamere FLIR (inizialmente utilizzate negli aeroporti di tutto il mondo come scanner per la rilevazione della temperatura corporea), sono utilizzate per le operazioni di ricerca e salvataggio dai corpi dei vigli del fuco e di ricerca di tutto il mondo.

Non ultima, infine, l’attenzione di FLIR per i droni con lo sviluppo di un serie di termocamere installabili sui droni come ad esempio la FLIR VUE PRO, FLR VUE TZ20, FLIR VUE PRO R.

Droni, Termografia, aerial data, rescue, etc. etc.

La nascita di questo nuovo colosso della digital imaging e della sensoristica, da sicuramente un grossa spinta all’utilizzo dei droni come strumento evoluto per rilevi e acquisizione dei dati aerei.

Infatti Teledyne acquisendo FLIR ha anche acquisto, oltre al know-how, la posizione di mercato e i prodotti (tra cui i sensori installabili su droni pieghevoli), anche le commesse di FLIR di termocamere per i droni Parrot Anafi Themral e Autel Robotics (EVO II Dual).

Diversamente invece le cose per i droni della DJI che potrebbero essere dotati di termocamere proprietari o cinesi in conseguenza dell’entrata in Black list di DJI negli States (leggi l’articolo del Blog “DJI black listed in USA – Problemi per l’America non per DJI!“).

A breve potremo quindi assistere a un grosso “boost” dell’uso dei droni come strumenti per la cattura degli aerial data. Questo mercato a tutt’oggi sconosciuto, può rappresentare un grosso business – cosa questa sottolineata da 4mydrone fin dal 2019 – tutto da esplorare (leggi l’articolo del Blog “Aerial Data – Protagonisti droni e payload“).

Articoli originale pubblicato su 4mydrone e consultabile a questo link.

Articoli correlati disponili su 4mydrone relativi a termografia e droni:

4mydrone è parte del network:

4mydrone Logo

Dronestartup Logo Logo TPnDFooter


Nota relativa alle immaginiL’ immagine in evidenza è stata realizzata da 4mydrone, utilizzando una immagine di base del drone DJI Mini2 personale in volo. I marchi relativi a Teledyne e FLIR appartengono alle rispettive società. L’uso delle immagini ha lo scopo esclusivo di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo.

Torna su

Hey! Ti potrebbero interessare?

Lascia un Commento